Panino Italiano Magazine

Vicino a via Garibaldi c'è un Signor Panino

Panino Tour by Alessio D'aguanno 10/01/2020

In una zona centrale e nascosta di Torino, c'è una panineria che promette soddisfazioni a un ottimo rapporto qualità/prezzo 


A cura di Alessio D'Aguanno


Vicino alla popolarissima e affollata via Garibaldi, sempre colma di gente intenta a fare acquisti vestiari, si trovano alcune viette più piccole, ma non per questo meno degne di nota. Una di queste è Via dei Mercanti, una traversa in direzione Porta Nuova a pochi passi da Piazza Castello.

Qui, nell'insolito silenzio del centro, si fanno spazio molte proposte turistiche - menu scritti in inglese con tante proposte internazionali, per capirci - che per fortuna non sono sole. Vicino alla recente apertura di Tirmesù, il primo locale della città a servire tiramisù d'asporto, a inizio 2017 aveva tirato su le serrande una paninoteca, Il Signor Panino.

Piccolo con pochi coperti e un dehors sulla via, il locale ha saputo farsi apprezzare fin da subito per la bontà del pane, che viene prodotto con farina tipo 0 e lievito madre da un panificio, delle farce e per l'ottimo rapporto qualità/prezzo.

In menu, oltre alle voci taglieri, pizze al tegamino, torte salate e farinate, ci sono i panini che si dividono fra classici (€ 3,50-4,00), vegetariani (€ 5,00) e speciali (€ 5,00-7,00). I primi sono un concentrato di semplicità, come pane e salame e cotto e fontina; i secondi si distinguono per gli abbinamenti insoliti, come il Mattia Corvino con scamorza affumicata, patè di olive e cime di rapa, e gli ultimi per la varietà di proposte, su cui spicca il Niccolò Machiavelli con peperoni al forno, acciughe e pomodori secchi.

La stagionalità viene qui rispettata severamente poiché i panini con ingredienti non di stagione non vengono serviti, anche se andrebbero segnalati in menu per comodità del cliente.

Vi è inoltre la possibilità di scegliere il panino del giorno, che viene raccontato a voce - senza alcuna menzione sul prezzo - e che nel nostro caso era duplice: vitello tonnato oppure salsiccia di Bra, stracciatella e misticanza.

Sebbene avesse due ingredienti eccessivamente abusati negli ultimi anni e onnipresenti nelle carte dei ristoranti, abbiamo ordinato il secondo per l'interessante commistione di culture gastronomiche del settentrione e del mezzogiorno.

Il pane si presentava rustico, con una crosta ruvida e granulosa; la farcia semi-dolce, per la dolcezza del latticino e del salume, in contrasto con l'amaro della misticanza, che donava anche la parte croccante.

Un buon panino, apprezzabile in tutti gli aspetti palatali.



Indirizzo:

Via dei Mercanti, 7D, 10122 Torino TO


Orari:

Lunedì-venerdì: 12-17

Sabato-domenica: 12-23


Telefono: 

347 299 6043


Alessio D'aguanno

Alessio D'aguanno

Alessio D'Aguanno, una laurea in Dietistica e un Master in Food & Wine Communication, si appassiona per caso al cibo e ne rimane folgorato. Il suo credo è "Love you can eat", apprezza quello che puoi mangiare e tutto sarà più buono.

Articoli correlati

da-panino-una-golosa-gastronomia-con-cucina-a-modena-n-2533.html

Da Panino: una golosa gastronomia con cucina a Modena

il-forno-americano-n-2306.html

Il forno americano

la-paninoteca-piemontese-dove-il-bicchiere-e-tutto-ri-pieno-n-2365.html

La paninoteca piemontese dove il bicchiere è tutto (ri)pieno

a-torino-ce-un-locale-che-fa-il-veggie-croque-madame-n-2502.html

A Torino c'è un locale che fa il (veggie) croque madame

alla-farmacia-del-cambio-e-arrivata-l-ora-del-bombolone-n-2385.html

Alla Farmacia del Cambio è arrivata l’ora del bombolone

quando-il-giappone-incontra-milano-il-katsu-sando-della-gastronomia-yamamoto-n-2346.html

Quando il Giappone incontra Milano: il Katsu Sando della Gastronomia Yamamoto