Panino Italiano Magazine

Una strategia è indispensabile per un buon posizionamento

Il panino a 360 gradi by Anna Prandoni 21/10/2020

Ti abbiamo convinto con la nostra scuola per paninari digitali a migliorare la tua presenza online? Iniziamo allora a lavorare sulla strategia.


A cura di Anna Prandoni


Prima di cominciare, il passo da fare è individuare il tuo target di riferimento. Chiedersi chi è il proprio cliente, o chi vorremmo che fosse, è indispensabile. Una volta individuato il ‘tipo’ di persona alla quale ci rivolgiamo, tutta la nostra comunicazione sarà rivolta a lui.

Individuato il target, si definiscono gli obiettivi: non dimentichiamo mai che usiamo i social network per uno scopo, e non tanto perché è di moda. Lo scopo dev’essere chiaro e tutta la nostra attività sarà rivolta a raggiungerlo. Costruire la propria reputazione, cambiare il nostro posizionamento, aumentare i coperti o modificare la percezione? Sono tutti scopi possibili e sono tutti raggiungibili con la corretta strategia digitale.


Una volta decisa la propria strategia, ecco le prime regola da tenere presente:

UN SOCIAL NETWORK NON VALE L’ALTRO – Scegliere tra tutti quelli più adatti ai tuoi obiettivi renderà più efficace il tuo lavoro di comunicazione. Mai scegliere quello più ‘facile’ soltanto perché è facile, o quello più popolato solo perché c’è più clientela potenziale. Si deve scegliere (perché tutti non si possono gestire!) in base alla strategia e in base a dove si pensa siano i nostri clienti, il nostro target.

COINVOLGERE – I social network si usano spesso per diletto, ma questo non significa che i contenuti non siano importanti, anzi. Offrire contenuti interessanti e utili, offerte esclusive, eventi e vantaggi riservati ai tuoi clienti/utenti è indispensabile. Costruirli in modo esteticamente gradevole fa parte del gioco. E sì, è un lavoro anche questo!

RACCONTARE DI TE – Non sappiamo bene come mai, ma più raccontiamo il back stage, più facciamo scoprire alle persone che cosa succede dietro le quinte del ristorante, più abbiamo seguito e visibilità. In fondo i social network sono un po’ la vetrina dalla quale il mondo ‘spia’. E quindi diamogli qualcosa da spiare! Per voi è normale affettare un crudo, ma per la maggior parte delle persone non lo è: raccontateglielo.

AMBASSADOR – Fino a prima dell’avvento dei social network i clienti migliori erano quelli che il giorno dopo raccontavano agli amici di come si fossero trovati bene da te. Con i social network non è cambiato nulla: se non che lo fanno immediatamente e sono letti da molte più persone. E quindi? Trasformare i propri fidati clienti in ambassador è la strada. Stimolare le recensioni e gestire le critiche (sì, anche quelle negative) è uno strumento di marketing potentissimo. E gratuito!



Credits: photo by Kaleidico on Unsplash

Anna Prandoni

Anna Prandoni

Anna Prandoni è direttore de Il Panino Italiano e advisory board member dell’Accademia. Giornalista e scrittrice, da oltre 20 anni si occupa di enogastronomia con una particolare attenzione all’influenza che questo settore ha nella nostra società, prima come direttore de La Cucina Italiana, poi come direttore dell’Accademia Marchesi, oggi come direttore di Gastronomika, il magazine del cibo del quotidiano Linkiesta.

Articoli correlati

il-pane-e-il-picnic-piqueniquer-n-1841.html

Il pane e il picnic (piqueniquer)

che-vinca-il-panino-migliore-n-2199.html

Che vinca il (Panino) migliore!

libri-esce-tuscanburger-il-tour-della-regione-in-50-panini-n-2781.html

Libri: esce “TuscanBurger”, il tour della regione in 50 panini

piccola-e-doverosa-ode-ai-paninari-n-2327.html

Piccola (e doverosa) ode ai paninari

paninomap-7-buone-ragioni-per-scaricare-la-guida-digitale-del-panino-n-2592.html

PaninoMap: 7 buone ragioni per scaricare la guida digitale del panino

il-primo-passo-n-1787.html

Il primo passo