Panino Italiano Magazine

Un panino per rinascere, insieme

Il panino a 360 gradi by Laura Rizzato 04/06/2020

Non credo che sia vero dire che da una circostanza difficile nascano sempre grandi occasioni, progetti e idee. Dipende tutto dalla posizione, dall’atteggiamento, dallo sguardo alla circostanza: se è percepita come un’occasione oppure come una condanna imposta, di fronte alla quale si resta inermi. Quello che abbiamo potuto scoprire durante il lockdown è che dentro a un panino, oltre a prodotti, biodiversità, arte, creatività e maestria, c’è anche un altro ingrediente segreto che lo rende unico: il coraggio di guardare al futuro, con la voglia di ripartire, di rinascere, tutti insieme.


Di Laura Rizzato


Nei primi giorni di chiusura delle attività, parlando al telefono con moltissimi titolari di paninoteche e locali censiti nella PaninoMap, lo sconforto, la tristezza e i timori per il “chissà cosa succederà” erano i sentimenti dominanti, ma con sorpresa abbiamo scoperto che non erano gli unici: molti di loro avevano la preoccupazione, oltre che per sé, anche per gli altri “colleghi” – come amano chiamarsi reciprocamente, soprattutto per i più piccoli, che mandano avanti l’attività con la famiglia e per i quali il bar è la fonte di reddito principale. C’era quindi anche la solidarietà, la vicinanza, il bisogno di sentirsi uniti e di non piangersi addosso.

Anche l’Accademia del Panino Italiano, dal canto suo, si è interrogata: “che cosa possiamo fare per loro, per la Community del Panino? Come essere loro vicini e farsi loro portavoce?”.

È iniziato un dialogo serrato nel team, che è andato approfondendosi nel confronto con il Docente di scrittura creativa all’Università di Pavia, Guido Bosticco, e da questo dialogo è nato un progetto: I PANINI DELLA RINASCITA. IL MENU DI UNA NUOVA UNITÀ D’ITALIA.


L’idea è nata per supportare, principalmente sul piano motivazionale e di comunicazione, la riapertura delle attività e si è svolto con un percorso partecipativo, guidato da Accademia del Panino Italiano, di grande coesione tra gli esercenti. In concreto il progetto vede replicare uno stesso menu, fondato su 5 parole di forte valore simbolico e diversamente interpretato in tutti i locali “paninari” disseminati su e giù per l’Italia

Le 5 parole-simbolo che costituiscono il menu della Rinascita, sono emerse in seguito a un brain storming lanciato ai titolari di locali “paninari” da Accademia assieme a Guido Bosticco, tenutosi lo scorso aprile su una piattaforma digitale, che ha coinvolto un centinaio di titolari di locali.

La ricerca delle parole-simbolo, in grado di esprimere un comune senso di rinascita, è stata guidata da una comune convinzione: da questa tempesta usciremo vincenti, e ci adatteremo alle sue conseguenze, solo in un modo: tutti insieme. Convinzione che ribalta il concetto di concorrenza, in senso positivo, e che sottolinea la sensazione di essersi rimessi in gioco, con la stessa emozione, energia, umiltà e incertezza che ha caratterizzato l’inizio di ciascuna di queste storie professionali. 

Il processo di co-creazione è durato giorni e alla sua conclusione le 5 parole focalizzate da Accademia rispecchiano così bene il concetto di “insieme” che convivono, senza alcuna forzatura, armonicamente in un’unica frase, questa: 

«Hai mai visto un panino? È un abbraccio dove gli ingredienti stanno vicini (loro possono già da ora). E noi? Noi abbiamo realizzato un sogno. Insieme». 

MAI VISTO, ABBRACCIO, VICINI, NOI, IL SOGNO, questi i nomi dei 5 panini che, da Avola ad Aosta, costituiranno il “menu della Rinascita”. 

Ciascun nome-panino è interpretato in base alla creatività degli esercenti e fortemente legato al territorio, così da diventarne testimone. Infatti, ad ogni parola-simbolo segue la localizzazione: per fare un esempio, il Panino MAI VISTO che indica il senso di sorpresa e la positività nel cambiamento si declinerà in un “MAI VISTO A AVOLA” che certamente sarà diverso, per interpretazione, dal “MAI VISTO A TRENTO”. 

Ma Accademia del Panino Italiano non si è limitata a consegnare le 5 parole del menu (e tutti i materiali di comunicazione coordinati: logo, vetrofania e menu): ha creato infatti anche un “Disciplinare indisciplinato” per dare alcune indicazioni, anche divertenti, sulla preparazione e sul servizio con i quali vengono proposti questi panini, sempre nel segno dei valori-guida fondativi del progetto. 


L’iniziativa è supportata da un piano di comunicazione multimediale che prevede la pubblicazione di un libro, con tutte le ricette e le storie personali che le hanno create, e la realizzazione di un video i cui attori sono gli stessi 40 “pionieri” che con la loro voce e le tante inflessioni diverse, provenienti da Milano, Brescia, Marostica, Avola, Torino, Polignano a mare, Firenze, Brindisi, Carosino, Cagliari, Aosta, Reggio Emilia, San Vito al Tagliamento, Peschiera del Garda, San Benedetto del Tronto, Rivoli veronese, Bari, Crispiano, Palermo, Pesaro, Rende, Genova, Bologna Cesena, Viterbo, Pavia, Ravenna, Otranto, Bari, Grottaglie, creeranno un messaggio d’insieme di fiducia, speranza, allegria e voglia di ricominciare


Spiega Barbara Rizzardini, Direttrice della Fondazione Accademia del Panino Italiano: “Questo progetto ci emoziona e coinvolge molto, speriamo di raggiungere ogni locale italiano per dar loro voce, speriamo anche di costituire un caso esemplare, cioè replicabile, in altri settori, della ristorazione e non. Attraverso questo grande movimento stiamo ridisegnando qualcosa che esprime un nuovo senso di unità d’Italia e… siccome ci piace sognare in grande, speriamo che questa notizia raggiunga perfino il nostro Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella”

Così, con questa voglia di ripartire e dei panini studiati appositamente, i locali hanno riaperto e si sono rimessi in gioco, esponendo in bella mostra la vetrofania e il menu dei Panini della Rinascita: e ce la stanno mettendo tutta, davvero. 

Loro stanno facendo la loro parte, ma la palla ora passa a te, caro Lettore: tocca a te andare ad assaggiare quei capolavori tra due fette di pane, valorizzando il loro sforzo meritevole! 


Viva il panino!


Elenco dei primi aderenti all’iniziativa:

1. La Baghet (Milano)

2. Diamond cafè & restaurant (Erbusco, Brescia)

3. Caffè Roma (Marostica)

4. Veni A Tastari (Avola)

5. Il Divin Panino (Torino)

6. Testami (Milano)

7. Baita Street Food House (Polignano a Mare)

8. ToscaNino (Milano, Firenze)

9. La Baguetteria del Corso (Brindisi)

10. Boom Burger Esplosioni di Gusto (Carosino)

11. Caffè Valentina (Cagliari)

12. Alpanino (Aosta)

13. Terme del Colesterolo (Reggio Emilia)

14. Casa Lodi (Milano)

15. Caffè Biscottino (Milano)

16. ViaVai caffè (San Vito al Tagliamento)

17. Marco e Daniela Time (Peschiera del Garda)

18. Senduiccerì (San Benedetto del Tronto)

19. Bottega Dal Gilio (Rivoli Veronese)

20. Panino Geb (Milano)

21. La Fàrcia (Torino, Busto, Asti, …)

22. Centoundici Emporio Gastronomico (Capurso BA)

23. Symposium Cafè (Crispiano)

24. Nino U’ Ballerino (Palermo)

25. LeBon StreetFood (Pesaro)

26. Panino Giusto (Milano, Monza, Bergamo, …)

27. Spuntino (Ventimiglia)

28. Accademia del Panino (Torino)

29. M’Indujo – Panino Genuino (Rende)

30. B-Steak Braceria – Street Food (Cagliari, Villasimius)

31. Cubo Burger (Palermo)

32. Rooster (Genova)

33. Welldone Lifestyle Kitchen (Bologna, Cesena, Porto Rotondo, …)

34. Leccabaffo (Viterbo)

35. AgriPavia (Pavia)

36. La mucca viola locanda gourmet (Ravenna)

37. Sofish (Otranto)

38. Paoletti Norcineria Tosco-Pugliese (Bari)

39. Man vs Food (Grottaglie)

40. Al volo (Pavia)

41. Panineria Mas (Milazzo)

42. I Pupi Bistrò (Marzamemi)

43. Fratelli De Luca – Salad & Juice Bar (Roma)

44. Casa di Giacomo Chiosco Bar (Milano)



Per partecipare al progetto o avere informazioni, scrivere a: info@accademiapaninoitaliano.it. 


Laura Rizzato

Laura Rizzato

Laura Rizzato, Laurea Magistrale in Lettere Moderne e una passione, fin da ragazzina, per il cibo buono e ben presentato.

Articoli correlati

bamboccioni-a-chi-gli-oscar-green-2016-rivelano-una-nuova-giovane-italia-n-1790.html

"Bamboccioni a chi?" Gli oscar green 2016 rivelano una nuova giovane Italia

prospettive-identitarie-di-panini-e-hamburger-n-1831.html

Prospettive identitarie di Panini e Hamburger

alexa-ridammi-il-paninooooo-n-2348.html

Alexa! Ridammi il paninooooo!

il-primo-corso-di-tripadvisor-in-italia-che-supporta-le-attivita-food-n-2710.html

Il primo corso di Tripadvisor in Italia che supporta le attività food

panino-giusto-si-fa-il-suo-delivery-e-lancia-la-prima-app-del-brand-n-2697.html

Panino Giusto si fa il suo delivery e lancia la prima App del brand

10-panini-vista-mare-per-una-vacanza-con-la-v-maiuscola-n-2737.html

10 panini vista mare, per una Vacanza con la V maiuscola