Panino Italiano Magazine

Un pane brutto e buono

Panino Tour by Daniela Guaiti 07/03/2017

È un pane speciale, quello proposto da Antonio Ceruti al The Kilt Pub di Pomigliano d’Arco. Prodotto esclusivamente con lievito madre, ad altissima idratazione, è estremamente digeribile, leggero e poco calorico. «L’idea è nata da due semplici considerazioni» dice Ceruti, che continua: «In primo luogo la necessità di un ritorno alla tradizione del panino italiano. Quella che a Napoli è la marenna, un pane “cafone” robusto e croccante, in netta opposizione con i prodotti americani. E poi è arrivata la volontà di fare qualcosa di nuovo, che coniugasse forma estetica e tradizionalità. Allora ho parlato con il mio panettiere di fiducia, Antonio Di Maio, proprietario dei panifici “Professione Panettieri” . Da lui è arrivata la proposta di fare un pane più idratato». Pane che si sposa con farciture di ogni genere, ma che trova il complemento ideale nel classico ripieno di salsicce e friarielli.

All’insegna di questo abbinamento la presentazione di venerdì 3 marzo, mentre data lunedì 6 marzo la presentazione del nuovo menu, sempre all’insegna della filosofia The Kilt: attenzione alla qualità e ricerca delle migliori materie prime. Senza dimenticare il servizio “Componi il tuo panino”: i clienti possono scegliere tra i vari ingredienti elencati nel menù (tutti del territorio) e creare il panino dei propri desideri.

 

Un pane brutto e buono
Un pane brutto e buono
Daniela Guaiti

Daniela Guaiti

Daniela Guaiti, autrice instancabile di manuali di cucina, ha fatto della divulgazione gastronomica la sua missione nella vita. Ha scritto libri su quasi tutto quello che ha a che fare con il cibo: la cucina tradizionale italiana e quella etnica, la cucina d’autore e quella dietetica, senza dimenticare i prodotti tipici, il vino e la birra. Tantissimi libri, con diversi editori, da Gribaudo a Giunti, da De’ Vecchi a Rizzoli, ma anche giornali: prima La Cucina del Corriere della Sera, e adesso La Cucina Italiana. Perché oltre al cibo, nella sua testa c’è la scrittura. Si è laureata in Letteratura Greca alla Statale di Milano, ma subito ha capito che non ci sarebbe stata un’altra via possibile: tra la letteratura e le ricette ha sposato queste ultime, senza se e senza ma. Anzi, un ‘ma’ c’è: ma non prendiamoci troppo sul serio!

Articoli correlati

puok-burger-store-l-hamburger-parla-napoletano-n-2401.html

Puok Burger Store: l’hamburger parla napoletano

un-sogno-d-amore-n-1934.html

Un sogno d’amore

cyclery-a-varese-n-2226.html

Cyclery: a Varese

grass-fed-la-tartare-eccellente-solo-a-domicilio-n-2058.html

Grass fed, la tartare eccellente, solo a domicilio

katz-che-buono-n-2196.html

KATZ che buono!

vicino-alle-molinette-a-torino-ce-il-giusto-pasto-per-ricaricarsi-dopo-una-visita-medica-n-2448.html

Vicino alle Molinette, a Torino, c'è il giusto pasto per ricaricarsi dopo una visita medica