Panino Italiano Magazine

SANGUE DI PORCO

Prodotti & Produttori by Redazione 19/03/2015

BlutwurstFra i sanguinacci, il biroldo della Garfagnana ha il pregio della chiarezza: testa di maiale bollita, cuore, lingua, sangue, finocchio selvatico e spezie (noce moscata, chiodi, cannella, anice stellato ecc.). Impastato il tutto, lo si insacca. “Prima di essere consumato deve bollire per altre tre ore e raffreddarsi lentamente all’aria, sotto la pressione di un peso, perdendo così la parte più grassa”. Si prepara il panino con pane di castagne garfagnine oppure pane di patate, e con le striscioline alte un centimetro di biroldo. Il pane di neccio DOP della Garfagnana è impastato con 40% di grano tenero e 60% di farina di castagne, e disponibile in filoni da 500 grammi o un chilo. Il pane di patate della Garfagnana si ottiene mescolando farina di grano tenero, un poco di semola e patate lesse (15%), ottenendo pagnottelle ovali. L’Italia dei presidi Guida ai prodotti da salvare, Slow Food editore, 2004 ; L’Italia del pane Guida alla scoperta e alla conoscenza, Slow Food editore, 2002. Le pagine di riferimento di queste due guide sono presenti anche in rete.    

Redazione

Redazione

La redazione del Panino Italiano Magazine, diretta da Anna Prandoni, è costituita da professionisti della comunicazione del cibo che ogni giorno utilizzano il panino come veicolo per raccontare cultura, prodotti, storie e ricette. La testata giornalistica è un quotidiano aggiornamento sul mondo dell’alimentazione e della cultura gastronomica italiane, con un focus preciso su panini, prodotti, produttori e differenti tipologie e stili di consumo.

Articoli correlati

cristina-e-la-bonta-del-suo-riso-n-2093.html

Cristina e la bontà del suo riso

parmigiano-fai-da-te-n-1938.html

Parmigiano... fai da te

il-re-dei-salumi-n-2393.html

Il Re dei Salumi

il-grana-padano-n-472.html

IL GRANA PADANO

storia-di-una-vaschetta-di-speck-n-2456.html

Storia di una vaschetta di speck

guarda-wardagarda-n-1917.html

Guarda WardaGarda