Panino Italiano Magazine

Rime fra due fette di pane

Paninosofia by Alberto Capatti 17/02/2020

Cosa succede quando la letteratura incontra la cucina italiana? 

Vogliamo sperimentare pensando al panino anche nella sua veste poetica, dedicandogli un’ode come facevano gli antichi poeti con la propria amata, o facendolo diventare il protagonista di poema epico da cui esce come eroe vincitore.


Alberto Capatti dà il via a una nuova rubrica, mettendo il nostro mitico panino in rima. Per questa poesia la sua musa ispiratrice è il pane farcito in tutte le sue varianti, che oggi diventa simbolo della gastronomia italiana. Ad ogni boccone nutre il corpo e la mente e nessuno riesce più a fare a meno della né sua semplicità, né della sua ricchezza di sapori.



Il panino, prego!

 

Il pane imbottito,

Soltanto due fette,

In mezzo condito 

Con mille ricette,

È oggi diventato

Pane consacrato

Come l’ostia in chiesa

E spesso a sorpresa

Nutre i nostri pensieri

Più gravi e severi.

Un panino senza

Crea una vera crisi

Di gusto e d’astinenza

In decisi e indecisi

Ed inutile è il morso

Che viene a soccorso.

(A. Capatti)


Alberto Capatti

Alberto Capatti

Ha diretto la rivista La Gola e il mensile Slow di Slow Food. Ha scritto libri e saggi di storia della cucina francese e italiana ed è stato il primo Rettore dell'Università delle Scienze Gastronomiche di Pollenzo.Gli abbiamo proposto la presidenza dell'Advisory Board perché ama valorizzare i patrimoni potenziali, rendendoli beni comuni e fruibili da tutti, sotto l'egida di una ricerca instancabile della verità e della trasparenza.

Articoli correlati

il-panino-secondo-pissarro-n-1837.html

Il Panino secondo Pissarro

il-panino-in-musica-n-618.html

IL PANINO IN MUSICA

il-panino-americano-n-2082.html

Il panino "americano"

ok-lhamburger-e-giusto-siamo-colpevoli-di-american-sounding-n-2330.html

Ok l'hamburger è giusto: siamo colpevoli di american sounding?

pane-e-limoni-morandi-n-2148.html

Pane e limoni, Morandi

pane-e-formaggio-da-la-bella-addormentata-a-forme-n-2509.html

Pane e formaggio. Da La Bella addormentata a Forme