Panino Italiano Magazine

Porcobrado: puro gusto italiano

Panino Tour by Anna Prandoni 14/09/2018

Laura e Nino sono due giovani e brillanti commerciali, con un’autentica passione per il panino. Poi un giorno incontrano un panino speciale, anzi, specialissimo, e capiscono che la strada da percorrere è quella che sta tra due fette di pane. Ma soprattutto di quello che dentro a questo due fette è racchiuso. 

E allora iniziano a sognare, studiano e provano, finché non trovano la squadra e aprono a Milano il loro sogno a forma di panino: si chiama Porcobrado, perché il maiale che c’è nel pane è nato e cresciuto libero.

Perché questo panino speciale parte dall’idea del pulled pork ma diventa via via un vero concentrato di italianità, gustoso e sugoso, ricco e godurioso come pochi altri.

L’involucro che lo racchiude è altrettanto ricco di storia: è infatti realizzato da un fornaio toscano con il grano Verna, un’altra specialità locale di Cortona come la cinta senese. 

E per completare il quadro della biodiversità locale, anche la birra è prodotta dallo stesso grano, che poi è quello di cui si nutrono questi maiali specialissimi.  

Ma com’è fatto questo panino? Si parte dalla cottura a bassa temperatura di una spalla di cinta senese per 12 ore, poi cotta al barbecue, e infine affumicata e marinata. 

E infine tagliata a straccetti per farcire un panino fatto come una michetta. 

Dal food truck da cui è nato inizialmente, finalmente questo panino trova una sua casa milanese, tutta da gustare con uno street food dai toni local, delocalizzato ma sempre contadino nello spirito.

Un ottimo concentrato di puro gusto italiano

 

 

Guarda il video a questo link!

Porcobrado: puro gusto italiano
Anna Prandoni

Anna Prandoni

Anna Prandoni è direttore de Il Panino Italiano e advisory board member dell’Accademia. Giornalista e scrittrice, da oltre 20 anni si occupa di enogastronomia con una particolare attenzione all’influenza che questo settore ha nella nostra società, prima come direttore de La Cucina Italiana, poi come direttore dell’Accademia Marchesi, oggi come direttore di Gastronomika, il magazine del cibo del quotidiano Linkiesta.

Articoli correlati

quando-il-pane-fa-rima-con-alta-cucina-n-2366.html

Quando il pane fa rima con alta cucina

panino-e-tartufo-un-accoppiata-vincente-n-2747.html

Panino e tartufo, un’accoppiata vincente

i-sogni-son-desideri-da-realizzare-n-2072.html

I sogni son desideri…da realizzare!

una-tasca-e-la-qualita-n-1869.html

Una tasca e la qualità

il-panino-e-un-pasto-n-2000.html

Il panino? È un pasto!

la-dolce-avventura-di-le-pain-quotidien-n-100.html

“La dolce avventura” di Le Pain Quotidien