Panino Italiano Magazine

Pane, companatico e solidarietà

Il panino a 360 gradi by Roberto Magro 01/05/2018

Pane, companatico e solidarietà, il panino può diventare solidale? Sì certo, è sufficiente che le volontà per farlo si uniscano in una sinergia virtuosa.

È così che Panini Durini assieme a Salumi Pasini si sono fatti promotori di una progetto a sostegno della Fondazione G. e D. De Marchi, che da anni lotta contro le emopatie e i tumori dell'infanzia.

De Marchi è un fondazione che dagli anni '70 lavora accanto alla clinica pediatrica De Marchi, con diversi programmi fornisce un'assistenza globale ai piccoli pazienti: formazione del personale sanitario, acquisto di apparecchiature, assistenza fornita da volontari, organizzazione di momenti ricerativi e molto altro. Oltre i risultati scientifici e terapeutici, il risultato immediato al quale puntare è veder sorridere i bambini in cura.

Panini Durini è periodicamente impegnato in progetti di solidarietà a sostegno di diverse organizzazioni, sempre attraverso uno dei suoi panini, e questa di maggio è già la sesta edizione del panino solidale.

E dal 3 maggio questo impegno prende la forma di un panino. 

Siamo tutti invitati non solo a mangiarlo, ma anche a fotografarlo e a condividerlo sui social. #FondazioneDeMarchiOnlus e #PaninoSolidale sono gli hashtag da memorizzare e utilizzare, in quello che sarà anche un contest a fin di bene: la condivisione delle foto contribuirà a diffondere la conoscenza della Fondazione De Marchi, l'insieme di coloro che parteciperanno vedrà premiato lo scatto migliore con una scatola degustazione offerta da Salumi Pasini.

Per tutto il mese di maggio il panino solidale verrà proposto presso Panini Durini, e 1 euro del ricavato di ogni panino venduto sarà devoluto alla Fondazione De Marchi.

Siamo tutti invitati a far parte di questa iniziativa: gustarsi un buon panino diventa anche una buona azione, perchè non farlo?

http://www.fondazionedemarchi.it/

http://www.paninidurini.it/

https://www.salumipasini.com/

Roberto Magro

Roberto Magro

Roberto è un impiegato a tempo indeterminato, ma aspirante “flâneur”, almeno nei sogni; un ozio creativo nel quale dedicarsi completamente alla buona tavola, al cucinare e alle arti visive, alla lirica e alla letteratura dell’opera omnia di Balzac.

Restando con i piedi per terra coltiva queste attività come passioni personali, quando può, nel tempo libero. Scrive di cibo perché amare qualcosa e voler comunicare questo amore, crede siano una cosa sola, da gourmand aspirante gourmet, sempre pronto ad imparare cose nuove

Articoli correlati

food-court-velocita-qualita-specializzazione-e-competitors-n-1524.html

FOOD COURT: VELOCITA', QUALITA', SPECIALIZZAZIONE E...COMPETITORS!

per-la-festa-del-papa-non-la-solita-cravatta-n-1855.html

Per la festa del papà non la solita cravatta

spalmachallenge-sfida-all-ultima-cucchiaiata-n-2386.html

#SpalmaChallenge, sfida all’ultima cucchiaiata

terme-e-panini-n-1943.html

Terme e panini

confezioni-da-professionisti-per-panini-e-non-solo-n-1867.html

Confezioni da professionisti per panini e non solo

un-pomeriggio-con-le-mani-in-pasta-allaccademia-del-panino-italiano-pizze-in-teglia-e-focacce-n-1912.html

Un pomeriggio con le mani in pasta all'Accademia del Panino Italiano, Pizze in teglia e focacce.