Panino Italiano Magazine

Nel cuore della Lombardia: i Panini del Lago

Prodotti & Produttori by Serena Bonomi 29/07/2020

Tra le fughe al mare e le escursioni in montagna, d’estate c’è anche chi non disdegna rilassanti passeggiate in riva al lago. E se viene fame…? Niente paura, un buon panino è sempre dietro l’angolo!


A cura di Serena Bonomi


Accanto a numerose città di superba bellezza, la Lombardia è anche lo scrigno di alcuni fra i laghi più belli d’Italia, un vero toccasana per una gita fuori porta che rinfranchi l’anima, la vista e, perché no, anche il palato. Per uno spuntino in compagnia o per un pranzo al volo, vi proponiamo una carrellata di locali in cui è possibile gustare un panino ben fatto e, naturalmente, con vista lago.


“Quel ramo del lago di Como…”

Cominciando dai luoghi di manzoniana memoria, sul Lungolario si trova Panino Buono Vista Lago, una paninoteca a pochi passi dal centro storico di Como. La cucina offre più di 50 panini e focacce da farcire con affettati di ogni genere, tonno, salmone, verdure grigliate e perfino cotoletta impanata, lasciando al cliente solo l’imbarazzo della scelta. Il tutto da consumare in una cornice pittoresca, a due passi dalla riva del lago.

Più defilato, ma comunque vicino alle acque del Lario, Passion Como: un locale piccolo (il più piccolo di Como), da non farsi assolutamente sfuggire. I panini e i toast vengono imbottiti con salumi e formaggi di prima qualità e il prezzo rimane fisso a prescindere dalla quantità degli ingredienti. Tocco finale: i più appassionati potranno sbizzarrirsi nella scelta della birra artigianale perfetta da abbinare al loro panino!


Il lago d’Iseo e l’isola lacustre più grande d’Europa

Procedendo verso sud-est, approdiamo alle sponde del lago d’Iseo, tra le province di Bergamo e di Brescia.

A Clusane, sulla costa meridionale, un pub-ludoteca come Strafess è la location perfetta per una cena tra amici in un ambiente accogliente, informale e adatto anche a chi vuol fare le ore piccole! Oltre alle più classiche focacce farcite al momento, uno dei cavalli di battaglia di questo locale è il Croque Jo, una creazione della cuoca, Alessia, che ispirandosi al croque francese, ha reinventato un singolare panino ripieno di mozzarella, ceddar, prosciutto cotto e uovo, cotto poi su una piastra spalmata di burro. Una ricetta dalla croccantezza assicurata!

Poco distante, proprio all’estremità del lungolago di Iseo, Questione di Gusto Bottega & Bistro è la soluzione ideale per chi ama unire i sapori della tradizione alla ricercatezza dei prodotti. L’alta qualità delle materie prime, esaltate dalla fragranza del pane, è la vera forza di questo locale, dove un pasto frugale come il panino diventa un’esperienza alla scoperta del gusto. Infine, per la gioia dei cultori del vino, è possibile valorizzare l’espressività di ogni ingrediente abbinando una delle tante etichette proposte…scelta non facile, data la quantità di bottiglie esposte nell’enoteca di questo caratteristico bistrot!

Prima di lasciare il lago d’Iseo, è d’obbligo una visita a Montisola, l’isola lacustre più grande d’Europa, che si erge maestosa a pochi chilometri dalla costa. Ebbene, il panino è sbarcato anche qui in tutta la sua versatilità: il Bar Tina, annesso all’omonimo B&B, è una tappa irrinunciabile per assaggiare il rinomato salame di Montisola, uno dei prodotti più rappresentativi del territorio. Questo piccolo insaccato presenta una grana interna spessa, dovuta alla lavorazione effettuata rigorosamente a coltello. La carne proviene da maiali cibati per lo più con castagne e granturco e, prima di essere messa nel budello, viene miscelata con spezie fresche e aglio. Un prodotto tanto rustico quanto ricco di storia, che nella sua semplicità ci restituisce il piacere genuino del “pane e salame”.


Il Lago di Garda da nord a sud

Risalendo la sponda bresciana, si sconfina in Trentino, all’apice del bacino del Garda. Qui, le scogliere di Riva del Garda fanno da culla al lago nascente che, allargandosi generoso verso l’orizzonte, invita a trattenersi sul molo per godersi fino all’ultimo raggio di sole.

Dei panini all’altezza di questo suggestivo scenario escono dal bancone di Signor Panem, una bottega gourmet in grado di raccontare non solo il territorio locale, ma anche il resto della nostra bella Italia, attraverso le eccellenze enogastronomiche di ogni regione. Il risultato? Un tramonto sul lago potrà avere il sapore di casa con il panino “Riva del Garda”, che figura sul menu accanto alla scritta “Km 0”, oppure trasportarci in Sicilia grazie al panino più lontano di tutti, il “Siciliano”…Km 1470!

Senza allontanarsi da Riva, gli amanti della carne avranno di che gioire con i panini di L’Officina del Panino, nata come bisteccheria e hamburgeria nel 2009. La scelta delle carni, provenienti da allevamenti attentamente selezionati, sostiene il rispetto di ritmi naturali e sostenibili, che garantiscono alla carne stessa una qualità impareggiabile. Qui, la parola d’ordine è “trasparenza”, e non solo in senso metaforico: il locale dispone infatti di una cucina a vista che permette al cliente di osservare tutte le fasi di preparazione dei piatti!

Infine, volgendo verso il capo opposto del lago, concludiamo il nostro viaggio a Desenzano, da Mordimi, una panineria in cui pasta della pizza e ingredienti freschissimi danno vita a un irresistibile “panuozzo”, farcito con specialità tutte italiane. Come non concedersi una delizia del genere a coronamento di una giornata estiva, dopo un bel bagno nel lido a pochi metri da lì?

Serena Bonomi

Serena Bonomi

Laureata in Lingue e Letterature Straniere, mi piace organizzare viaggi su misura per godere al massimo le bellezze nascoste di ogni territorio. Nei miei tour non manca mai qualche assaggio di cibo locale accompagnato da un buon bicchiere, di vino o di birra che sia. Durante l’università ho finalmente assecondato questa mia passione iscrivendomi ai corsi dell’Associazione Italiana Sommelier, di cui tutt’ora faccio parte. Amo esprimere la mia creatività nel disegno, nella fotografia e nella scrittura…perché niente esiste davvero agli occhi del mondo finché qualcuno non lo racconta con le parole giuste!

Articoli correlati

pujje-un-olio-che-narra-la-propria-terra-n-1851.html

Pujje, un olio che narra la propria terra

luca-e-il-suo-miele-n-2055.html

Luca e il suo miele

parmigiano-reggiano-re-dei-formaggi-iii-parte-n-779.html

PARMIGIANO REGGIANO: RE DEI FORMAGGI - III PARTE

parmigiano-reggiano-re-dei-formaggi-n-281.html

Parmigiano Reggiano: Re dei Formaggi

giovanni-pascoli-e-la-piada-n-2259.html

Giovanni Pascoli e la piada

lo-sfilatino-piu-lungo-del-mondo-e-ripieno-di-san-daniele-n-2490.html

Lo sfilatino più lungo del mondo è ripieno di San Daniele