Panino Italiano Magazine

In guerra con le lenticchie

Panino Tour by Alberto Capatti 28/04/2020

Siamo sempre in guerra e quindi andiamo a consultare Il libro di casa 1943 del gruppo editoriale Domus. Una agenda, con una pagina disponibile ogni giorno, e in margine la ricetta. 



A cura di Alberto Capatti



Andiamo a Martedì 30 marzo 1943, il sole si levava alle 6,10 e tramontava alle 18,47. Brutti tempi per chi aveva la tessera annonaria, detta tessera della fame, e pochi soldi per rifornirsi al mercato nero, ma le truppe alleate si preparavano alla campagna d’Italia. Che ricetta figura il 30 marzo ? Lenticchie alla moda,  alla moda si fa per dire, perché ad un fritto, d’olio, cipolla e carota, si aggiungevano le lenticchie, messe a bagno la sera prima, quindi l’aglio e le olive nere. Con il mazzetto d’erbe a disposizione (prezzemolo,  salvia ecc,) e l’acqua necessaria, si bolliva il tutto a fuoco dolce per un’ora e mezza. Un piatto di guerra ripetibile in pace, per la sua semplicità.

E il panino, che c’entra ? Forse una lenticchia trattata con grassi, e non solo con olio, può servire da farcia, ed è da provare, sempre pensando alle panelle palermitane di farina di ceci, servite nel pane. Un secondo suggerimento è di tenere un diario in cui figurano le pietanze consumate durante l’attuale regime – tutti a casa –  e di studiare come, in assenza di una offerta commerciale, vi potrebbero figurare i panini. Dobbiamo ristudiarli, prepararceli, ed essi ci restituiranno la libertà nutritiva, contatti immaginari e soste affamate, oggi, impensabili nelle città. Col panino alle lenticchie, non facciamo uno sforzo di memoria, ma ci prepariamo al futuro post-coronato.  


Alberto Capatti

Alberto Capatti

Ha diretto la rivista La Gola e il mensile Slow di Slow Food. Ha scritto libri e saggi di storia della cucina francese e italiana ed è stato il primo Rettore dell'Università delle Scienze Gastronomiche di Pollenzo.Gli abbiamo proposto la presidenza dell'Advisory Board perché ama valorizzare i patrimoni potenziali, rendendoli beni comuni e fruibili da tutti, sotto l'egida di una ricerca instancabile della verità e della trasparenza.

Articoli correlati

bataro-il-giusto-gusto-del-panino-n-1822.html

Batarò, il giusto gusto del panino

se-l-hamburger-diventa-una-millefoglie-n-2392.html

Se l’hamburger diventa una millefoglie

in-san-salvario-ha-aperto-una-bottega-del-gusto-affumicato-n-2598.html

In San Salvario ha aperto una bottega del gusto (affumicato)

a-torino-ha-aperto-la-casa-delle-crepes-e-delle-galettes-n-2539.html

A Torino ha aperto la casa delle crêpes e delle galettes

a-torino-e-arrivato-il-maestro-del-fritto-e-noi-non-ce-lo-siamo-fatti-scappare-n-2443.html

A Torino è arrivato il maestro del fritto, e noi non ce lo siamo fatti scappare

l-arte-di-presentare-il-panino-a-tavola-panino-giusto-n-1772.html

L’ARTE DI PRESENTARE IL PANINO A TAVOLA: PANINO GIUSTO