Panino Italiano Magazine

Il ristorante Bricks di Torino è ripartito da tre punti fermi: tapas, pizza e dolci

Panino Tour by Alessio D'aguanno 29/03/2019

A Torino, in via San Francesco da Paola, un ristorante-pizzeria ha eliminato la sezione cucina scegliendo di puntare tutto sui lievitati

Quante volte ci è capitato di vedere ristoranti che chiudono e riaprono in una nuova veste?

Quante di locali che cambiano gestione?

Tante, tantissime. E non potrebbe essere diversamente vista la concorrenza che si anima ogni giorno di più. Ma quante volte, invece, abbiamo assistito a un rebranding di un locale? Un ripensamento del concept iniziale? Pochissime. In fondo si tratta di un’operazione molto rischiosa: dall’innovazione del locale può dipendere una perdita di clienti fidelizzati che, nel breve termine, è numericamente difficile da rimpiazzare.

Un locale di Torino in zona Porta Nuova, contro ogni logica imprenditoriale, ha scelto quest’ultima strada, e non per esigenza. Il precedente locale – Bricks Restaurant e Pizza – viaggiava benissimo; la gente apprezzava entrambe le proposte, e lo si capiva dai coperti del locale. Quasi mai vuoti.

L’imprenditore Carlo Ricatto ha però deciso di cambiare rotta. Dal 26 marzo il locale si chiama Bricks Pop. Tapas E Pizza non è più presente la sezione cucina - prima capitanata dallo chef Paolo Ribotto - se non in versione tapas, mentre al settore lievitati viene dedicata maggior attenzione.

Oltre alla conferma della buona pizza al mattone, tre sono i pilastri della nuova avventura: le tapas appunto, suddivise in finger bricks, cubotti di focaccia farciti a crudo, i vaporini, paninetti al vapore nobilmente farciti, e piccoli assaggi di cucina; la pizza, ora anche in versione padellino, e i dolci. Se la farinata e il vitello tonnato scomposto non ci hanno convinti – la prima per eccessivo spessore del prodotto e inferiore croccantezza rispetto all’originale, il secondo per la mancata realizzazione del pensiero – discorso opposto vale per il resto del menu.

Il padellino, sebbene il pizzaiolo Livio Ceoflec si sia formato in materia soltanto da un mese, si attesta già su livelli medio-alti. L’interno è soffice così come da tradizione torinese e l’altra fondamentale caratteristica, la tipica crosticina sul fondo che si ottiene solo dopo numerose cotture con lo stesso padellino, era già presente in una delle due pizze assaggiate. Passando ai vaporini, rappresentano indubbiamente il vero punto distintivo di questa nuova proposta. Le farce di alta cucina in un contenitore ormai sdoganato, i panini al vapore, sono una ventata di entusiasmo e golosità, oltre ad essere ottimamente bilanciate e accessibili a tutti.

I dolci sono stati la felice conclusione della cena. Curati in occasione della nuova carta da Silvia Federica Boldetti, ci hanno stupiti per originalità e freschezza, in particolare la panna cotta al mango, la lemon pie con fondo di bacio di dama e una torta senza glutine e senza latticini di pregevole fattura.

I mattoni, o meglio i bricks, iniziali sono stati posizionati; non resta altro che attendere i prossimi, il primo dei quali sarà ufficiale già lunedì, con l’esordio di un’iniziativa rivolta agli under 25.

Tutte le sere dal lunedì al giovedì e sabato e domenica a pranzo una pizza classica, una birra POP di Baladin e un dolce a 15€.

Chiamare per credere.

 

Indirizzo: Via S. Francesco da Paola, 46, 10123 Torino TO

Orari:

Lunedi-Venerdì 19-23

Sabato-Domenica 12:30-14:30 19-23

Telefono: 011 060 9529

 

Il ristorante Bricks di Torino è ripartito da tre punti fermi: tapas, pizza e dolci
Il ristorante Bricks di Torino è ripartito da tre punti fermi: tapas, pizza e dolci
Il ristorante Bricks di Torino è ripartito da tre punti fermi: tapas, pizza e dolci
Il ristorante Bricks di Torino è ripartito da tre punti fermi: tapas, pizza e dolci
Il ristorante Bricks di Torino è ripartito da tre punti fermi: tapas, pizza e dolci
Il ristorante Bricks di Torino è ripartito da tre punti fermi: tapas, pizza e dolci
Il ristorante Bricks di Torino è ripartito da tre punti fermi: tapas, pizza e dolci
Il ristorante Bricks di Torino è ripartito da tre punti fermi: tapas, pizza e dolci
Il ristorante Bricks di Torino è ripartito da tre punti fermi: tapas, pizza e dolci
Il ristorante Bricks di Torino è ripartito da tre punti fermi: tapas, pizza e dolci
Il ristorante Bricks di Torino è ripartito da tre punti fermi: tapas, pizza e dolci
Il ristorante Bricks di Torino è ripartito da tre punti fermi: tapas, pizza e dolci
Alessio D'aguanno

Alessio D'aguanno

Alessio D'Aguanno, una laurea in Dietistica e un Master in Food & Wine Communication, si appassiona per caso al cibo e ne rimane folgorato. Il suo credo è "Love you can eat", apprezza quello che puoi mangiare e tutto sarà più buono.

Articoli correlati

il-panino-contadino-dell-anno-del-marostica-di-vicenza-n-2465.html

Il panino contadino dell’anno del Marostica di Vicenza

fish-different-n-2408.html

Fish different!

sapori-triestini-n-1900.html

Sapori triestini

un-panino-alla-francese-con-la-baghet-n-2428.html

Un panino alla francese con La baghet

da-pepen-dove-la-cucina-entra-nel-panino-n-2415.html

Da Pepèn, dove la cucina entra nel panino

pita-concept-vegano-con-gusto-n-2111.html

Pita Concept, vegano con gusto