Panino Italiano Magazine

Il panino triste

Paninosofia by Fabio Zago 19/10/2017

Era triste, ma così triste. 

Magro, sottile direi.

Due fette di pane conservato, uscito da una improbabile busta di plastica, dopo mesi di abbandono sullo scaffale di un supermercato "discount", come si usa dire in questi tempi moderni.

Pallide come se non avessero mai visto il sole; di un pallore malato che odora di ospedale.

No, non sembrava affatto pane.

Non aveva neppure quel sottile contorno di crosta colorata che poteva aiutare a immaginarlo come pane, prima di essere affettato.

Nel mezzo due fette trasparenti, gelatinose e biancastre più che rosa, di spalla cotta, perché chiamarlo prosciutto cotto davvero non è possibile, e una fetta di formaggio "filante" imprecisato, del quale è preferibile non sapere nulla (come di tutto il resto, a dire il vero).

Tostarlo era l'unica possibilità che restava per poterlo ingurgitare. 

Fabio Zago

Fabio Zago

Fabio Zago, docente dell’Accademia Gualtiero Marchesi, presta la sua consulenza gastronomica per riviste di settore e per numerose aziende agroalimentari.
E’ autore di testi scolastici adottati in diversi Istituti Alberghieri italiani e di numerosi libri di cucina per il grande pubblico.
Già durante gli anni di formazione all’Istituto Alberghiero ha iniziato a viaggiare per il mondo alla scoperta di realtà gastronomiche e culturali diverse dalla sua. Gli Stati Uniti, Londra e Parigi sono state le tappe fondamentali della sua crescita e gli hanno lasciato un’ impronta cosmopolita, ma al contempo hanno radicato in lui la convinzione che quella mediterranea è la miglior cucina possibile.
Dice di sé, parafrasando una celebre canzone di De Andrè: “Amo pensare che dove finiscono le mie mani debbano in qualche modo iniziare i miei ravioli di patate e foie gras”.

Articoli correlati

panini-viaggiatori-n-2287.html

Panini viaggiatori

la-vera-storia-del-toast-n-2266.html

La vera storia del toast

the-story-of-sandwich-first-step-n-1783.html

The story of Sandwich...first step!

lappetito-vien-guardando-n-2104.html

L'appetito vien guardando

pane-e-feste-tengono-il-popolo-quieto-n-1802.html

Pane e feste tengono il popolo quieto

il-panino-incravattato-n-2321.html

Il panino incravattato