Panino Italiano Magazine

Il panino è ricco o povero?

Paninosofia by Anna Prandoni 06/07/2018

A Manhattan, si sa, è tutto meglio: tutto più bello, più buono, più cool, più ricco, più nuovo, più trendy. E più costoso. 

Ma se una cosa succede a Manhattan, è di sicuro una tendenza che prima o poi invaderà il mercato globale. 

La notizia del panino più caro al mondo, venduto per l’appunto a New York, da Don Wagyu, per 180 dollari, è quindi normale. 

Tra l’altro, non è la prima volta che leggiamo di panini di lusso, che fanno rimpiangere il pane caldo appena sfornato accompagnato da qualche fetta di prosciutto cotto del salumiere, che - di solito - dà soddisfazione 180 e costa 2. 

Per fortuna, il panino impazza, a prescindere dai dollari. 

L’offerta viaggia in mille direzioni: classici e creativi, italiani e fusion, piccoli da aperitivo e enormi da pasto completo e oltre, per onnivori e per vegetariani, questi ultimi in grande ascesa.
Un simbolo di democrazia gastronomica, buono in tutte le stagioni.
Un cibo per tutti, ovunque nel mondo .
Un cibo per grandi e piccini, per poveri e ricchi. Per chi ha fretta e per chi ha tempo.
Cibo che nutre e cibo che diverte, perché così deve essere. Non dovremmo mai dimenticare il binomio magico, nutrimento e godimento.
Il panino è gourmet e gourmand: il panino con la mortadella o quello con la migliore carne giapponese è indifferente, a parte il prezzo, ci piace comunque. 
E se uno costa due lire e l’altro un milione che male c’è?
L’importante è non dimenticare che rimane un simbolo, un contenitore di maestria, territorio, creatività. E per questo lo amiamo. Ricco o povero che sia. 

Anna Prandoni

Anna Prandoni

Anna Prandoni è direttore de Il Panino Italiano e advisory board member dell’Accademia. Giornalista e scrittrice, da oltre 20 anni si occupa di enogastronomia con una particolare attenzione all’influenza che questo settore ha nella nostra società, prima come direttore de La Cucina Italiana, poi come direttore dell’Accademia Marchesi, oggi come direttore di Gastronomika, il magazine del cibo del quotidiano Linkiesta.

Articoli correlati

colazione-in-giardino-n-2326.html

Colazione in giardino

al-volo-n-884.html

AL VOLO

le-fave-n-2197.html

Le fave

viaggiare-al-tempo-del-coronavirus-n-2660.html

Viaggiare al tempo del coronavirus

la-leggenda-aurea-n-2250.html

La leggenda aurea

i-sensi-n-1868.html

I sensi