Panino Italiano Magazine

Il panino da concerto

Panino Tour by Martina Borrello 01/06/2020

Gianfranco Coizza, in diretta da Praga, ci ha preparato il panino da concerto perfetto, con materie prime sarde.



A cura di Martina Borrello



Gianfranco è innamorato di Praga, un amore nato dalla letteratura, da Le Metamorfosi di Kafka regalatogli da una fidanzatina che gli ha permesso di scoprire questa città. Qui ha aperto tre locali: A posto è una trattoria che propone ricette italiane e in cui lo chef si occupa di panificazione, pane, pizza e focaccia sono all’ordine del giorno. M.eat è invece una macelleria con servizio al tavolo, Gianfranco infatti si dedica anche alla preparazione di salsicce e insaccati, Sa Terra è invece l’ultimo ristorante aperto. Durante la pandemia del Coronavirus furtunatamente lo chef non ha dovuto chiudere completamente i locali, ma ha potuto continuare a lavorare cucinando piatti da asporto e sta pensando di avviare anche un’attività con un food truck che si adatta bene al periodo e alle misure di sicurezza imposte.

Gianfranco è nato e cresciuto in Sardegna e coltiva un grande amore per le materie prime della sua terra, tanto che si è fatto arrivare il famoso “pacco da giù” con tutti gli ingredienti per poter preparare un panino che celebrasse la regione al meglio. Infatti il 29 aprile è il Sa die de sa Sardigna, una festività molto importante in Sardegna, legata ai moti contro i Savoia e lo chef ha pensato a una ricetta per quest’occasione. Ha quindi confezionato una salsiccia con carne di manzo, guanciale e pecorino, che ha cotto sulla griglia, insieme a due fette di pane di semola rimacinata, tipico del sud della Sardegna. Sulla base del panino ha spalmato una crema di carciofi, preparata con carciofi sott’aceto e zucchero di canna, sopra vi ha adagiato delle fette di peperone rosso affumicato, condito con olio EVO e rosmarino e per finire la salsiccia. Chiudiamo con l’altra fetta di pane e abbiamo un panino da concerto di prima qualità!


Martina Borrello

Martina Borrello

Laureata alla IULM in Comunicazione, Media e PubblicitĂ . Cresciuta tra i fornelli di un ristorante, adesso si occupa di social media rimanendo nello stesso ambito. Accademia unisce quindi le sue origini, la sua passione per la cucina e i suoi studi. Affronta il lavoro con gioia e creativitĂ , grazie alla curiositĂ  che la guida nel suo percorso.

Articoli correlati

fish-different-n-2408.html

Fish different!

50-panino-hamburgeria-di-ciro-salvo-il-panino-che-parla-napoletano-n-1829.html

50 PANINO Hamburgeria di Ciro Salvo: il panino che parla napoletano

i-sogni-di-fud-n-2424.html

I sogni di FUD

chic-go-in-montenapoleone-n-1643.html

CHIC & GO IN MONTENAPOLEONE

un-sogno-d-amore-n-1934.html

Un sogno d’amore

e-se-la-bowl-fosse-di-pane-a-torino-se-ne-trova-gia-un-ottimo-assaggio-n-2496.html

E se la bowl fosse di pane? A Torino se ne trova giĂ  un (ottimo) assaggio