Panino Italiano Magazine

IL PANINO ADORATO DI PETER ANTON

Il panino a 360 gradi by Redazione 28/04/2015

Nelle mie sculture mi piace cambiare e ingigantire gli alimenti per dare loro nuovi significati. Ho un rispetto innato per le cose che mangiamo. Il cibo unisce le persone e non c'è modo migliore per celebrare la vita. Utilizzando umorismo, grandi dimensioni, ironia, e l'intensità delle mie forme, gli alimenti che diamo per scontati diventano esteticamente gradevoli e seducenti in modi totalmente atipici. Mi piace creare un tipo di arte che possa attirare, affascinare, stuzzicare, disarmare e sorprendere. Le mie sculture mettono gli spettatori in una situazione di vulnerabilità in modo che posso comunicare con il loro “io interiore” in modo più onesto e diretto. Attivo le persone che hanno fame di ciò che dà loro piacere e li costringo ad arrendersi. La natura sensuale delle opere stimola i primari bisogni umani e i desideri che generano l'appetito e la passione.

Peter Anton

 

Le sue parole sono troppo belle che non ce la siamo sentita di interpretarle.

Peter Anton è così: intenso, profondo, ironico e nella sua complessità concettuale è incredibilmente semplice.

Il cibo, anzi, l’amore per il cibo rappresenta il fil rouge delle sue opere: sculture in grandi formati che rappresentano fedelmente il cibo e che davvero è strettamente legato al nostro “io più interiore” e la cui scelta dipende dalle dinamiche che spesso sono più forti della nostra volontà: mi riferisco a dolci, fette di torta, gelato…quei cibi che quando li assaggi, inevitabilmente ti fanno spuntare un’espressione di pace e benessere interiore...e tra questi, ovviamente, non può mancare il panino.

Panino - CopertinaUn hamburger con patatine, ad essere precisi.

La scultura è applicata alla parete e sono ben delineate le venature del pane, la lucentezza della lattuga e i semini del pomodoro, il formaggio Ceddar è leggermente sciolto su un lato che si adagia sull’hamburger ben cotto, le cui sfumature così accese fanno pensare che la carne sia stata appena tolta dalla piastra.

Da contorno al panino, qualche patatina: l’olio è ben rappresentato dal color giallo lucido e ogni patatina ha una doratura diversa. Esattamente come nella realtà.

 

 

È questa la bellezza delle opere di Anton: l’adorazione reverenziale per quello che mangiamo e il rispetto e la dignità che anche un semplice panino può dimostrare al mondo.

Redazione

Redazione

La redazione del Panino Italiano Magazine, diretta da Anna Prandoni, è costituita da professionisti della comunicazione del cibo che ogni giorno utilizzano il panino come veicolo per raccontare cultura, prodotti, storie e ricette. La testata giornalistica è un quotidiano aggiornamento sul mondo dell’alimentazione e della cultura gastronomica italiane, con un focus preciso su panini, prodotti, produttori e differenti tipologie e stili di consumo.

Articoli correlati

un-panino-al-master-in-specialisti-in-nutrizione-del-benessere-n-2005.html

Un panino al Master in "Specialisti in nutrizione del benessere"

un-panino-da-record-n-1317.html

Un panino da record

il-21-novembre-e-paninoitalianoday-n-2313.html

Il 21 Novembre è #PaninoItalianoDay!

mangia-con-me-un-panino-n-1892.html

Mangia con me un panino

riapre-laeroporto-di-milano-linate-con-unarea-food-ricca-di-sorprese-panini-inclusi-n-2514.html

Riapre l'aeroporto di Milano-Linate con un'area food ricca di sorprese, panini inclusi

tradizione-in-movimento-n-2154.html

Tradizione in movimento