Panino Italiano Magazine

Il pane di Safet Zec

Paninosofia by Fabio Zago 24/08/2018

Safet Zec è uno dei più prestigiosi artisti internazionali.

Bosniaco, nato nel 1943, ha vissuto tutti gli orrori della guerra dei Balcani. Ha perso tutto.

Rifugiato in Italia, ha vissuto a Pordenone, aiutato da amici.

Da anni vive e lavora a Venezia.

Nel 2016 si è tenuta a Loreto una delle più belle mostre personali degli ultimi anni, dal titolo "Il pane della Misericordia".

Tra le opere esposta proponiamo due tele straordinarie per potenza evocativa e rigore classico.

Di pane nelle mani della disperazione di un mondo senza Dio.

Le mani sono un tema che l'artista ripropone spesso nelle sue tele: mani che nascondono lo strazio dei volti, mani capaci di costruire il mondo e di distruggerlo.

E di pane e vino, una tavola liturgica, un'ultima cena, senza uomini.

Il pane di Safet Zec
Fabio Zago

Fabio Zago

Fabio Zago, docente dell’Accademia Gualtiero Marchesi, presta la sua consulenza gastronomica per riviste di settore e per numerose aziende agroalimentari.
E’ autore di testi scolastici adottati in diversi Istituti Alberghieri italiani e di numerosi libri di cucina per il grande pubblico.
Già durante gli anni di formazione all’Istituto Alberghiero ha iniziato a viaggiare per il mondo alla scoperta di realtà gastronomiche e culturali diverse dalla sua. Gli Stati Uniti, Londra e Parigi sono state le tappe fondamentali della sua crescita e gli hanno lasciato un’ impronta cosmopolita, ma al contempo hanno radicato in lui la convinzione che quella mediterranea è la miglior cucina possibile.
Dice di sé, parafrasando una celebre canzone di De Andrè: “Amo pensare che dove finiscono le mie mani debbano in qualche modo iniziare i miei ravioli di patate e foie gras”.

Articoli correlati

a-porte-chiuse-n-2631.html

A porte chiuse

il-panino-americano-n-2082.html

Il panino "americano"

2018-panini-n-2342.html

2018 panini

la-marcia-di-radetzky-verso-milano-n-2605.html

La marcia di Radetzky verso Milano

lappetito-vien-guardando-n-2104.html

L'appetito vien guardando

il-mercato-la-frittella-e-il-pane-con-luva-n-2013.html

Il mercato, la frittella e il pane con l'uva