Panino Italiano Magazine

Il lobster roll di Stephen King

Il panino a 360 gradi by Daniela Guaiti 20/02/2020

“Vince sembrava più soddisfatto che mai. Fatto scomparire il denaro, lisciò l’aletta della tasca e con destrezza acchiappò al volo il piattino di plastica del giornalista quando una nuova folata di brezza salmastra cercò di portarlo via” (Stephen King, Colorado Kid, Sperling&Kupfer Editori, 2005).


A cura di Daniela Guaiti


La brezza marina è il filo conduttore di Kolorado Kid, un racconto breve avvolto nel mistero, nello stile del Re del brivido. La narrazione di una vicenda del tutto inspiegabile si dipana sullo sfondo del mare, tra lo scintillio dell’acqua blu e l’odore di pesce e di alghe. E tutto prende le mosse da qui, da un pasto a base di panini all’aragosta, quei lobster roll che sono un’icona della cucina del Maine. Prepararli non è difficile, forse porteranno un po’ di oceano nelle nostre case. Ma lasciando fuori i morti senza nome, gli enigmi e le indagini senza soluzione.


La ricetta

Ingredienti per 4 panini

500 g di polpa di astice al vapore

4 panini da hot dog

120 g di maionese

1 gambo di sedano

Burro fresco

Succo di limone

Sale

Pepe


Mondate e tritate grossolanamente il sedano, quindi mescolatelo con la maionese. Tagliate l’astice a grossi pezzi, conditelo con sale, pepe e succo di limone e tenetelo da parte. Tagliate per il lungo i panini, tostateli leggermente su una piastra calda e imburrateli. Farcite con i pezzi di astice e con la maionese e servite subito. I risultati migliori si ottengono ovviamente usando astici freschi. Le varianti alla ricetta base sono infinite: si possono aggiungere foglie di lattuga e scorza di limone grattugiata, erba cipollina o capperi. Il pane può essere tagliato a metà oppure aperto “a tasca”. Di rigore, sempre, il contorno di patatine fritte.


Daniela Guaiti

Daniela Guaiti

Daniela Guaiti, autrice instancabile di manuali di cucina, ha fatto della divulgazione gastronomica la sua missione nella vita. Ha scritto libri su quasi tutto quello che ha a che fare con il cibo: la cucina tradizionale italiana e quella etnica, la cucina d’autore e quella dietetica, senza dimenticare i prodotti tipici, il vino e la birra. Tantissimi libri, con diversi editori, da Gribaudo a Giunti, da De’ Vecchi a Rizzoli, ma anche giornali: prima La Cucina del Corriere della Sera, e adesso La Cucina Italiana. Perché oltre al cibo, nella sua testa c’è la scrittura. Si è laureata in Letteratura Greca alla Statale di Milano, ma subito ha capito che non ci sarebbe stata un’altra via possibile: tra la letteratura e le ricette ha sposato queste ultime, senza se e senza ma. Anzi, un ‘ma’ c’è: ma non prendiamoci troppo sul serio!

Articoli correlati

i-ristoranti-dell-unione-dei-brand-della-ristorazione-italiana-chiudono-i-propri-locali-n-2612.html

I ristoranti dell’Unione dei Brand della Ristorazione Italiana chiudono i propri locali

i-panini-piu-famosi-nei-film-n-2303.html

I panini più famosi nei film

patties-perfetti-tutto-quello-che-dovreste-sapere-n-2350.html

Patties perfetti: tutto quello che dovreste sapere

un-panino-spaziale-n-554.html

Un panino spaziale!

antonio-trampolini-sono-cresciuto-a-pane-e-olio-n-401.html

ANTONIO TRAMPOLINI: SONO CRESCIUTO A PANE E OLIO

runner-o-tovaglietta-allamericana-per-una-tavola-originale-e-divertente-n-1782.html

Runner o tovaglietta all'americana per una tavola originale e divertente