Panino Italiano Magazine

Domande difficili

Paninosofia by Alberto Capatti 18/05/2018

La tua saggezza non la critico, cerco solo di indebolirla con domande difficili.
1) Perché mai la rinascita del panino italiano coincide con un rilancio del pane e della panificazione? E’ un punto di ripartenza, con origini antiche e persino religiose – pane & vino – oppure la volontà di semplificare il futuro con un valore concreto, semplice.
2) Fra le due fette, quanto più ci si allontana dall’Italia, tanto più è difficile ritrovare prodotti italiani. E’ lecito domandarsi se, come per la pizza nel mondo, anche il panino non possa ritrovare nella semplice arte combinatoria del made in Italy e dell’Italian sounding, la propria identità
3) Approvando quanto tu dici: “tutti ne parlano e nessuno cucina”, mi viene il dubbio che la matrice della nostra cultura gastronomica è immaginaria ed anzitutto con essa bisogna fare i conti, anche  affrontando la scelta delle farine, del latte di bufala della mozzarella, o del grasso suino, di cinta, di un lardo.

Alberto Capatti

Alberto Capatti

Ha diretto la rivista La Gola e il mensile Slow di Slow Food. Ha scritto libri e saggi di storia della cucina francese e italiana ed è stato il primo Rettore dell'Università delle Scienze Gastronomiche di Pollenzo.Gli abbiamo proposto la presidenza dell'Advisory Board perché ama valorizzare i patrimoni potenziali, rendendoli beni comuni e fruibili da tutti, sotto l'egida di una ricerca instancabile della verità e della trasparenza.

Articoli correlati

il-panino-fantasma-n-2671.html

Il panino fantasma

piatti-piattini-e-scarpette-e-il-panino-dove-sta-n-2788.html

Piatti, piattini e “scarpette”. E il panino dove sta?

the-story-of-sandwich-first-step-n-1783.html

The story of Sandwich...first step!

pinocchio-n-2167.html

Pinocchio

indebolire-per-rafforzare-n-2193.html

Indebolire per rafforzare.

pane-e-latte-n-1967.html

Pane e latte