Panino Italiano Magazine

Danzel, street food e hamburger kosher

Panino Tour by Sandra Tasca 13/10/2017

Lungo via Washington, un bel viale alberato a sud di Milano, apre le porte ai Foodies un incantevole locale noto per lo street food dal mondo e per gli hamburger gourmet, come loro stessi li definiscono.

Denzel non è la classica hamburgeria e rispetto alle tante sparse per Milano, vanta la certificazione Kosher di tutti i prodotti che utilizza. In particolare la carne arriva da piccoli allevamenti strettamente controllati, a garanzia di un’alta qualità e di una minuziosa attenzione per i processi dopo la macellazione.

La religione ebraica infatti, prevede che la macellazione avvenga solo per mano di un ebreo religioso esperto e con metodi che non comportino la sofferenza dell’animale.

Inoltre nel menù non compaiono formaggi, perché secondo l’ortodossia kasher non è consentito l’abbinamento di carne e latticini.

Il ristorante dispone di una piccola sala all’ingresso, luminosa e con una decina di tavolini in legno scuro, mentre in fondo alle scale ve n’è una più ampia e un po’ buia. Il servizio è veloce e senza fronzoli, ma cordiale e i profumi che arrivano dalla cucina riportano alla mente il sapore delle spezie orientali.

La carta è molto ricca e le proposte invitanti.

Si inizia con hummus, falafel, tahina e insalata israelana, passando per le ali di pollo cotte al forno, e il salsicciotto di manzo alla griglia, per finire con gli spiedini di fegato alla brace.

Il cuore del menù sono però i panini.

Tra i più particolari c’è indubbiamente il Pastrami, composto da una ciabatta croccante farcita con fette di manzo affumicato, insalata, pomodori e verdure alla griglia.

Poi si passa ai burger e la scelta è davvero ampia.

Manzo, agnello, misto manzo e agnello, pollo e infine, branzino o orata in tempura.

Personalmente adoro l’agnello, una morbidissima polpetta di carne fresca preparata in casa, dal sapore delicato e cotta alla perfezione, appena rosa all’interno, guarnita con insalata, pomodori a fette, cipolle e cetrioli sott’aceto.

Il pane è il classico da hamburger, soffice come da manuale, con l’esterno croccante e cosparso di semi di sesamo.

Caratteristica del locale è che la pezzatura della carne si può scegliere a piacere!

Dai 180g di base si sale ai 280g e 380g, fino ai 480g.

Un’altra peculiarità? Da Denzel i panini vengono serviti aperti, affinché il commensale possa verificare la qualità degli ingredienti e per meglio dosare l’eventuale salsa richiesta.

Anche per i contorni le possibilità sono piuttosto sfiziose: patate americane dolci a sfoglie sottili, cipolle impanate e fritte, funghi e cipolle grigliati e speziati.

Ottime specialmente le melanzane al forno con salsa tahina, pomodori freschi e prezzemolo.

Morbide, bollenti e molto saporite.

Denzel rivela una reale attenzione alla provenienza di tutti gli ingredienti utilizzati e alla filiera produttiva.

I sapori sono genuini e freschi, autentici; una vera soddisfazione per il palato e per la salute.

 

Credits:

Denzel, via Washington, Milano.

Articoli correlati

daniele-bonzi-e-il-panino-con-strolghino-di-cioccolato-n-1807.html

Daniele Bonzi e il panino con strolghino (di cioccolato)

cyclery-a-varese-n-2226.html

Cyclery: a Varese

a-torino-e-arrivato-il-maestro-del-fritto-e-noi-non-ce-lo-siamo-fatti-scappare-n-2443.html

A Torino è arrivato il maestro del fritto, e noi non ce lo siamo fatti scappare

hamburger-si-pero-vegano-n-1924.html

Hamburger? Sì, però vegano

unico-come-un-panino-n-1878.html

Unico come un panino

nun-sapori-mediterranei-per-un-kebab-allitaliana-n-2099.html

Nun, sapori mediterranei per un kebab all'italiana