Panino Italiano Magazine

Confezioni da professionisti per panini e non solo

Il panino a 360 gradi by Daniela Guaiti 27/04/2017

Un packaging curato è un biglietto da visita perfetto per un contenuto di qualità. E quello che offre Pixartprinting incontra tutte le esigenze. Direttamente on line si possono ordinare anche piccole quantità di pezzi (in alcuni casi l’ordine minimo è 25), personalizzabili in più di 300 combinazioni. Astucci, vassoi, secchielli, cofanetti e bauletti in cartoncino Delipac®, resistenti all’olio e al grasso, consentono di confezionare hot dog e hamburger, sandwich e patatine, torte e dolcetti, coniugando l’importanza della funzionalità con l’attenzione all’estetica: ogni prodotto è completamente personalizzabile grazie alla stampa in quadricromia con inchiostri certificati per il contatto alimentare. Si possono così creare anche packaging in edizione limitata, destinati a ricorrenze, inaugurazioni o promozioni. Grande l’attenzione ai dettagli: cofanetti congelabili e riscaldabili al microonde, secchielli pratici anche per il consumo in strada, astucci che sembrano avvolgere l’hot dog, disegnati come sono intorno al contenuto. Senza dimenticare la cura dell’ambiente: le confezioni infatti sono riciclabili, compostabili e biodegradabili.

Confezioni da professionisti per panini e non solo
Confezioni da professionisti per panini e non solo
Confezioni da professionisti per panini e non solo
Confezioni da professionisti per panini e non solo
Confezioni da professionisti per panini e non solo
Confezioni da professionisti per panini e non solo
Confezioni da professionisti per panini e non solo
Confezioni da professionisti per panini e non solo
Confezioni da professionisti per panini e non solo
Confezioni da professionisti per panini e non solo
Confezioni da professionisti per panini e non solo
Confezioni da professionisti per panini e non solo
Daniela Guaiti

Daniela Guaiti

Daniela Guaiti, autrice instancabile di manuali di cucina, ha fatto della divulgazione gastronomica la sua missione nella vita. Ha scritto libri su quasi tutto quello che ha a che fare con il cibo: la cucina tradizionale italiana e quella etnica, la cucina d’autore e quella dietetica, senza dimenticare i prodotti tipici, il vino e la birra. Tantissimi libri, con diversi editori, da Gribaudo a Giunti, da De’ Vecchi a Rizzoli, ma anche giornali: prima La Cucina del Corriere della Sera, e adesso La Cucina Italiana. Perché oltre al cibo, nella sua testa c’è la scrittura. Si è laureata in Letteratura Greca alla Statale di Milano, ma subito ha capito che non ci sarebbe stata un’altra via possibile: tra la letteratura e le ricette ha sposato queste ultime, senza se e senza ma. Anzi, un ‘ma’ c’è: ma non prendiamoci troppo sul serio!

Articoli correlati

food-e-book-in-festa-n-2037.html

Food e Book... in festa!

terme-e-panini-n-1943.html

Terme e panini

7-consigli-su-come-affettare-i-salumi-per-un-panino-n-1969.html

7 consigli su come affettare i salumi per un panino

italian-sounding-e-se-fosse-buono-qualche-volta-n-411.html

ITALIAN SOUNDING: E SE FOSSE BUONO..? (QUALCHE VOLTA..)

beacon-un-nuovo-modo-di-comunicare-la-qualita-n-1866.html

Beacon: un nuovo modo di comunicare la qualità

hulk-il-panino-di-milano-n-2212.html

Hulk, il panino di Milano