Panino Italiano Magazine

Cannata Sicilian Bakery

Panino Tour by Anna Prandoni 20/05/2019

Tommaso Cannata è venuto a Milano per portare qui la Sicilia che lavora, con i prodotti 100% siciliani. La sua famiglia ha aperto un panificio che è anche un luogo dove sostare, dove scoprire prodotti per noi inconsueti e rilassarsi dalla frenesia cittadina. 

"Ho sempre avuto l'idea di venire a Milano, una città moderna, multinazionale, che ti dà grandi possibilità. I miei figli erano qui a studiare e ho pensato di raggiungerli aprendo un'attività come avevo a Messina. 

Lì ho iniziato il percorso di valorizzazione dei grani antichi in Sicilia, quando nessuno se ne occupava: ma per me è stato amore a prima vista. Ho voluto portare il messaggio anche qui. 

A pochi mesi dall'apertura sono contento della scelta, il lavoro lo sforzo premiano. Quando diamo un prodotto a un cliente, diamo un pezzo della nostra storia, della nostra famiglia: la loro soddisfazione è il vero coronamento del nostro impegno. È stato impegnativo cominciare da zero, essere un numero non è facile: ma a casa ero un campione in serie C, ma volevo giocare in serie A. E adesso proviamo!"

Per l'Accademia ha realizzato un panino messinese, che gli ricorda l'infanzia e che si mangiava dopo la scuola in tanti locali del centro, o preparato dalle mamme a casa.

Un panino povero per ingredienti, ma ricco e nutriente. 

A partire dai grani antichi che compongono il pane: il pane è preparato con il lievito madre di nome Turi, del padre di Tommaso, semola rimacinata e arricchito con sesamo. 

Una volta tagliata a metà la pagnottella, viene farcita con la tuma a latte di pecora, prodotto biologico della piana di Catania, tagliata un po' spessa, sopra alla quale poniamo dei filetti di acciughe e i pomodorini ciliegino affettati. Su tutto si versa l'olio di tonda iblea igp, che mettiamo anche sulla parte superiore del pane, per ammorbidirlo. Completiamo con sale marino e pepe nero, e pochi minuti di forno.

Curiosi di assaggiarlo? L'abbinamento deriva da un classico dello street food messinese: questi sono infatti gli ingredienti del pitone, una sorta di panzerotto tutto da gustare. 

 

Scopri altri panini siciliani.

Cannata Sicilian Bakery
Cannata Sicilian Bakery
Cannata Sicilian Bakery
Cannata Sicilian Bakery
Anna Prandoni

Anna Prandoni

Anna Prandoni è direttore de Il Panino Italiano e advisory board member dell’Accademia. Giornalista e scrittrice, da oltre 20 anni si occupa di enogastronomia con una particolare attenzione all’influenza che questo settore ha nella nostra società, prima come direttore de La Cucina Italiana, poi come direttore dell’Accademia Marchesi, oggi come direttore di Gastronomika, il magazine del cibo del quotidiano Linkiesta.

Articoli correlati

il-panino-con-branzino-di-sushi-b-n-1857.html

Il panino con branzino di Sushi B

in-zona-moscova-c-e-un-locale-interamente-dedicato-al-parmigiano-reggiano-n-2544.html

In zona Moscova c’è un locale interamente dedicato al Parmigiano Reggiano

il-panino-secondo-monica-n-2260.html

Il panino secondo Monica

in-san-salvario-ha-aperto-una-bottega-del-gusto-affumicato-n-2598.html

In San Salvario ha aperto una bottega del gusto (affumicato)

perche-dovremmo-fare-piu-spesso-colazione-salata-p-s-un-buon-motivo-si-trova-a-milano-n-2379.html

Perché dovremmo fare più spesso colazione salata? P.S. Un buon motivo si trova a Milano

i-sogni-son-desideri-da-realizzare-n-2072.html

I sogni son desideri…da realizzare!