Panino Italiano Magazine

Bertinelli: un Parmigiano per ogni religione

Prodotti & Produttori by Daniela Guaiti 01/12/2017

Ce n’è per tutti i gusti, e per tutte le religioni. Il Parmigiano Reggiano abbatte le barriere e si veste di integrazione e fratellanza. Belle parole, come lo sono tutte quelle che parlano di imparare a convivere, ma che assumono un sapore diverso se si calano nella concretezza del mangiare insieme. Così un panino al formaggio può diventare ponte tra culture: e Bertinelli ha saputo interpretare le esigenze dei consumatori di religione musulmana ed ebraica, creando dei prodotti a loro dedicati. E nell’ambito della DOP nascono un Parmigiano Reggiano Kosher e uno Halal: entrambi soddisfano tutti i dettami del disciplinare di produzione del marchio di tutela, e ciascuno risponde a rigidi precetti religiosi.

Il primo segue la Kasherut, la normativa ebraica sul cibo, basata sull’interpretazione della Torah e ha ottenuto la OK Kosher Certification; è inoltre Kosher for Passover: questo significa che può essere consumato anche durante la festività della Pasqua ebraica, un periodo in cui sono in vigore regole alimentari ancora più restrittive. Per produrlo viene utilizzato latte la cui natura Chalav Yisrael è certificata da un rabbino. Il latte deve provenire da bovine che in passato non abbiano subito interventi chirurgici. Anche caglio e sale sono certificati Kosher, così come gli strumenti usati nella lavorazione, mentre il processo produttivo è monitorato dal Mashgiach Temid. Infine la stagionatura avviene su assi di legno sanificate ad hoc, in modo tale che il Parmigiano Reggiano DOP Kosher non sia “contaminato” dalle forme prodotte precedentemente.

Se il Parmigiano Kosher è già disponibile, quello Halal sta ancora… riposando: le prime forme saranno pronte a fine dicembre. Anche in questo caso si tratta di un Parmigiano Reggiano DOP, che coniuga il disciplinare con la normativa islamica sul cibo basata sull’interpretazione del Corano. La certificazione proviene da Halal Italia. La differenza principale rispetto a un Parmigiano Reggiano DOP “classico” riguarda il caglio, che da disciplinare deve essere di origine animale. E perché sia anche certificato Halal, deve essere ottenuto da vitelli allevati e macellati nel rispetto della normativa islamica. Se il caglio animale è certificato Halal, il Parmigiano Reggiano che si ottiene può essere definito Halal.

Daniela Guaiti

Daniela Guaiti

Daniela Guaiti, autrice instancabile di manuali di cucina, ha fatto della divulgazione gastronomica la sua missione nella vita. Ha scritto libri su quasi tutto quello che ha a che fare con il cibo: la cucina tradizionale italiana e quella etnica, la cucina d’autore e quella dietetica, senza dimenticare i prodotti tipici, il vino e la birra. Tantissimi libri, con diversi editori, da Gribaudo a Giunti, da De’ Vecchi a Rizzoli, ma anche giornali: prima La Cucina del Corriere della Sera, e adesso La Cucina Italiana. Perché oltre al cibo, nella sua testa c’è la scrittura. Si è laureata in Letteratura Greca alla Statale di Milano, ma subito ha capito che non ci sarebbe stata un’altra via possibile: tra la letteratura e le ricette ha sposato queste ultime, senza se e senza ma. Anzi, un ‘ma’ c’è: ma non prendiamoci troppo sul serio!

Articoli correlati

arte-e-sapori-a-mombaruzzo-n-2549.html

Arte e sapori a Mombaruzzo

altri-eccellenti-prosciutti-italiani-i-parte-n-1547.html

ALTRI ECCELLENTI PROSCIUTTI ITALIANI - I PARTE

maialumeria-tradizione-gastronomica-dell-irpinia-n-2291.html

Maialumeria: tradizione gastronomica dell’Irpinia

straforno-dove-mangiare-lhamburger-senza-sentire-nostalgia-della-pizza-n-2708.html

Straforno: dove mangiare l'hamburger senza sentire nostalgia della pizza

non-solo-colomba-i-pani-della-pasqua-n-2418.html

Non solo colomba: i “pani” della Pasqua

se-non-e-dolce-e-formaggio-n-2095.html

Se non è dolce è… formaggio!