Panino Italiano Magazine

Al contadino non far sapere… quanto è buono il pane con le pere!

Ricette by Serena Bonomi 23/06/2020

Dopo anni e anni, viene il giorno in cui il panino della nonna riconquista il posto che gli spetta tra le merende fatte in casa. Ecco come ho tentato di ricomporre la ricetta!



A cura di Serena Bonomi



Merenda con Pà e Pere

Nella nostra memoria, abbiamo tutti quel cibo speciale in grado di portarci indietro nel tempo, fino agli anni più teneri della nostra infanzia, quel cibo che fa riemergere il sapore dei ricordi più belli. Per me è il Pà e Pere, una merenda che collego immediatamente ai pomeriggi passati con mia nonna. Due fette di pera chiuse tra due fette di pane: questa la base irriducibile per uno spuntino dal gusto tradizionale, ma estremamente semplice da reinventare a seconda di ciò che si ha in casa. Cercare di imitare le ricette delle nonne, si sa, è una battaglia persa in partenza. Manca sempre qualcosa per arrivare al risultato perfetto, per poter dire “è lo stesso che mangiavo da piccola!”. Eppure, con un po’ di inventiva, il Pà e Pere è tornato degnamente nella mia cucina…certo, in veste rinnovata, ma pur sempre fedele alla natura casalinga che lo caratterizza.


Tre strati di bontà

Di quelle merende nel giardino di casa ricordo la porosità del pane fresco inumidito dal succo della pera matura, accompagnata ora da un pezzo di formaggio, ora da qualche fetta di speck. Nel mio personale tentativo di ricomporre il panino della mia infanzia, ho scelto questi ingredienti:


- Pane all’olio: ognuno ha la sua ricetta per l’impasto, al quale però suggerisco di aggiungere una spolverata di zafferano per ottenere un tocco delicatamente speziato. 

- Formaggio saporito: nel mio caso ho usato il taleggio, ma anche una formaggella si presta benissimo.

- Speck (sostituibile con della pancetta, se piace di più).

- Aceto balsamico, meglio se in crema.


Prendete la pagnotta e tagliatela a metà. Sullo strato inferiore stendete il taleggio e, se lo gradite caldo e morbido, passate il tutto in forno per qualche minuto. Quando comincerà a fondere, togliete il pane dal forno e coprite con lo speck. A questo punto, scegliete una pera matura e succosa e tagliatela a fette sottili con una mandolina. Adagiate la pera sullo speck spruzzando quest’ultimo strato con della crema di aceto balsamico, che crea un piacevole equilibrio con la dolcezza del frutto. Richiudete il vostro panino e, cosa più importante, concedetevi cinque minuti di pace per gustare il connubio di questi sapori, che sembrano nati per andare a braccetto!


Serena Bonomi

Serena Bonomi

Laureata in Lingue e Letterature Straniere, mi piace organizzare viaggi su misura per godere al massimo le bellezze nascoste di ogni territorio. Nei miei tour non manca mai qualche assaggio di cibo locale accompagnato da un buon bicchiere, di vino o di birra che sia. Durante l’università ho finalmente assecondato questa mia passione iscrivendomi ai corsi dell’Associazione Italiana Sommelier, di cui tutt’ora faccio parte. Amo esprimere la mia creatività nel disegno, nella fotografia e nella scrittura…perché niente esiste davvero agli occhi del mondo finché qualcuno non lo racconta con le parole giuste!

Articoli correlati

tartaruga-con-stracchino-prosciutto-crudo-e-aceto-balsamico-n-1767.html

TARTARUGA CON STRACCHINO, PROSCIUTTO CRUDO E ACETO BALSAMICO

panino-con-crema-di-avocado-e-prosciutto-di-san-daniele-n-1910.html

Panino con crema di avocado e prosciutto di San Daniele

il-panino-secondo-vittorio-n-1756.html

IL PANINO SECONDO VITTORIO

mai-visto-a-parigi-n-2726.html

Mai Visto a Parigi

la-ricetta-de-il-siciliano-n-1745.html

La ricetta de il siciliano

panini-alla-frutta-per-colazione-n-2743.html

Panini alla frutta per colazione!