Panino Italiano Magazine

10 birre artigianali per 10 panini

Drink by Daniela Guaiti 25/06/2020

«Mi porta un panino e una birra, grazie!». L’ordinazione è tra le più diffuse, e tra le più semplici, all’autogrill come al baretto sulla spiaggia. Ma quale birra e quale panino? In primo luogo, una birra buona, artigianale, fatta con cura. Da abbinare in base alle sue caratteristiche al panino più adatto. 


A cura di Daniela Guaiti


Birra Kbirr Natavota lager è una birra artigianale, 100% napoletana: non pastorizzata e non filtrata, fresca e leggera, ha un sapore intenso, dono del luppolo. La sua peculiarità? Si presta ad essere ribevuta più volte, lo dice il nome stesso: Natavota, in napoletano significa “un’altra volta”.  Il suo panino perfetto è un classico della tradizione campana, quello con salsiccia e friarielli.


La Rozza del Birrificio Ex Fabrica è una rossa, ambrata, vellutata, dalla schiuma fine e cremosa. Lontana parente delle Scottish Ales, è una birra robusta, che ama i contrasti. Il suo gusto, inizialmente morbido e fruttato, si apre inaspettatamente a piacevoli note amare. Da provare con un panino con hamburger di fassona, gorgonzola dolce, cipolla di tropea caramellata, pancetta croccante e lattuga.

Ancora da Ex Fabrica, la Ciara, non filtrata, non pastorizzata ad alta fermentazione. Chiara, di un bel giallo dorato, ha schiuma fine e persistente. Si rifà alle classiche Golden Ales inglesi: leggera, facile ma non troppo, ha un aroma moderatamente luppolato e un sapore morbido. È perfetta con panini classici, come una michetta farcita con salame piacentino, giardiniera a piccoli pezzetti e caciotta semistagionata.


Amitabh di Birra Ofelia ha un gusto deciso, pieno e con una bella bilanciatura fra la parte maltata e quella luppolata. È una Ipa in pieno stile inglese, con la giusta importanza data al malto e all’amaro finale. Grado alcolico 4,8%. Da provare in abbinamento al pastrami sandwich: pastrami di manzo (taglio brisket) leggermente affumicato e speziato, cotto al vapore accompagnato da senape e cetriolini, servito con pane integrale ai cereali e noci. 


Whale di Lucky Brews, che incontra lo stile American Ipa con le bière Blanche, leggermente speziata di buccia d'arancia, coriandolo e pepe rosa. Grado alcolico 6,2%. Al Brew Pub Lucky Brews di Vicenza la propongono assieme al panino Baltimora Lucky Style: pane di tipo rosetta classico (prodotto dal fornaio di Creazzo - VI), farcito con Pit beef cotto con metodo standing steak a 100 °C ed affumicato al legno di ciliegio; a completare, cipolla rossa passata al forno e salsa Tiger fatta in casa con yogurt greco, rafano, cren, senape, sale e pepe. Lo servono non troppo caldo, passando in forno il pane con la cipolla. Poi aggiungono la carne e la salsa a freddo.


L’Ippa, l’Ipa all’italiana di Baladin è la versione di Teo Musso dell’India Pale Ale: ingredienti 100% italiani per un prodotto che fa parte del progetto Dalla Terra alla Birra, nato per promuovere la filiera italiana. I quattro luppoli (Cascade, Chinook, Comet e Magnum) che caratterizzano il bouquet di questa birra sono nati e cresciuti nei campi del Bel Paese. La composizione del terreno ha trasferito sfumature apportando un tocco personale ai profumi e al gusto. Il risultato è una birra di colore ambrato brillante con schiuma bianca,  profumata di mandarino con sentori di melone e mango. Equilibrata e beverina, lascia la bocca pulita, grazie alla sua equilibrata amaricatura e all’armonia tra i luppoli usati. Lo chef del Baladin Open Garden, Christian Meloni Delrio, la valorizza con un panino speciale, a partire dal pane rustico, preparato in casa con pasta madre e farine integrali macinate a pietra. Due fette di questo pane farcite con pancetta di vitello, spinacio (anche selvatico) ripassato in padella e formaggio Sola di latte vaccino. E il gioco è fatto.


Collesi Alter è una birra artigianale bionda non pastorizzata a rifermentazione naturale in bottiglia (gradazione alcolica 6% vol). Ottenuta da malto Pilsen-Munich, ha schiuma piena, cremosa e al tempo stesso di grana molto fine. Risulta piacevolmente leggera. La struttura è importante e rotonda. Il profumo di lievito, vaniglia, crosta di pane appena sfornato e miele anticipa un gusto fatto di note fruttate e spiccati sentori di luppolo in fiore e di malto. Elegante, ricca e raffinata, questa bionda si sposa con una focaccia farcita con pecorino toscano, prosciutto di Parma e salsa allo zafferano.

Sempre da Collesi, Blanche, caratterizzata da sentori di fiori e frutta esotica e da note di agrumi, in un equilibrio gustativo ben dosato, che le dona freschezza. Di corpo leggero, ha il profumo della bella stagione grazie a una speciale ricetta che contiene scorze d’arancia e di limone. Piacevolmente dissetante, si sposa perfettamente a un panino con carpaccio di ricciola e burrata, condito con un filo di olio, pepe bianco e  poco sale.


La blonde Ale ClanDestino è una birra ottenuta da malti pilsener e aromatizzata da 4 luppoli europei continentali sia in cottura che in dry hopping. I suoi aromi semplici e netti di miele e ciclamino si risolvono nel palato con un retrogusto secco e moderatamente alcolico. È una birra immediata, perfetta da sorseggiare da sola, per scacciare la sete, e versatile nell’abbinamento. Luca Garberoglio di Clandestino suggerisce una ciabatta di pane al latte abbrustolita sui lati interni e farcita con insalata valeriana condita con olio di oliva delicato (tipo frantoio o biancolilla), pomodoro cuore di bue affettato sottile e insaporito con un pizzico di fiore di sale, Robiola Roccaverano di fresca stagionatura (sotto le due settimane). 


Birra Montestella del Birrificio Lambrate, in stile Pilsner dal colore biondo dorato e dal bel cappello di schiuma candida e compatta, si presenta al naso con note erbacee di luppolo fresco, fiori di campo e un leggero sentore di cereali. In bocca si percepisce l’equilibrio tra il dolce del malto, l’amaro del luppolo ed una buona secchezza. Il panino perfetto viene dalla carta del pub Birrificio Lambrate: Buatel, puccia pugliese farcita con roast beef, pomodorini confit, rucola, tabasco e aceto balsamico.