Share a Meal, la ricetta vincente è quella degli studenti dell’ISS Paolo Frisi di Cornaredo

05/02/2019
By Daniela Guaiti
Share a Meal, la ricetta vincente è quella degli studenti dell’ISS Paolo Frisi di Cornaredo

Ricette anti-spreco e con tante verdure. Obiettivo: educare i giovani alla lotta contro gli sprechi in cucina e ad una alimentazione più sana e corretta. Risultato: il primo premio conquistato dagli studenti dell’ISS Paolo Frisi di Cornaredo, alle porte di Milano, grazie al loro “Fiore di riso”.

Si è concluso così il concorso “Share a Meal – Condividi un piatto buono”, promosso da Knorr, in collaborazione con il partner istituzionale World Food Programme Italia e con Unilever Food Solutions, Ballarini e Costa Crociere. Il progetto didattico, ideato e coordinato da ScuolaAttiva onlus, ha coinvolto 3500 studenti di oltre 100 istituti professionali per i servizi, l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera, offrendo l’opportunità di parlare di condivisione e di richiamare l'attenzione dei giovani sul paradosso della malnutrizione nelle sue opposte espressioni: spreco da una parte e mancato accesso al cibo più sano e nutriente dall’altra.  

Oltre che nelle lezioni teoriche e pratiche i ragazzi sono stati coinvolti nel concorso per la creazione di ricette anti-spreco. I piatti proposti sono stati oltre 300. Fra questi, attraverso una votazione online e la successiva valutazione di una giuria di esperti, sono stati scelti i migliori 5, i cui ideatori si sono sfidati nel cooking show finale, che ha visto l’affermazione di Lorenzo Poto e Gabriele Onofrio, dell’ISS “Paolo Frisi” di Milano, Polo Olmo di Cornaredo. Alle loro spalle Iman Aboufaris e Jessica Molinaro dell’Ipssar “Einaudi” di Lamezia Terme, Giuseppe Centrella e Sofia Mattioli dell’Ipsar di Casalecchio di Reno, Mariasole Marziali e Daniele Zampaloni dell’IIS “A. Nebbia” di Loreto e Federica Cusimano e Michael Pezzaioli dell’Ipseoa “Caterina de’ Medici” di Desenzano del Garda.

Il confronto finale e l’assegnazione dei premi sono stati occasione per proporre con qualche giorno di anticipo i temi della giornata nazionale contro lo spreco alimentare del 5 febbraio.

 

Scopri qui altre soluzioni contro lo spreco!